Home Eventi Villa Carlotta ospita la mostra "Golf. Once upon a time" e sul...

Villa Carlotta ospita la mostra "Golf. Once upon a time" e sul turismo d'élite

40
0
Cadenabbia – Ha preso il via a  Villa Carlotta – Museo e Giardino Botanico sul lago di Como – la mostra “Golf. Once upon a time”, nata da un’idea di Antonello Passera, vice presidente di Villa Carlotta prematuramente scomparso. Tra foto d’epoca, memorabilia e oggetti vintage, si ripercorre l’amore per il territorio e la passione per lo sport propria del turismo d’élite del Lago di Como dei primi del ‘900.
Fino al 9 novembre Villa Carlotta, casa museo sul lago di Como, ospita la mostra Golf. Once upon a time, iniziativa nata da un’idea di Antonello Passera, vice presidente di Villa Carlotta, prematuramente scomparso. La mostra è a cura di Serena Bertolucci e Michela Gatti, ed è stata realizzata grazie alla collaborazione con Menaggio Cadenabbia Golf Clubmostra sul golf, il circolo Golf Villa d’Este e molti collezionisti privati
Riecheggia già nel titolo dell’esposizione quello che gli ospiti della dimora di Tremezzo possono visitare e scoprire: foto d’epoca che ritraggono la nobiltà e l’élite straniera intenta sul green mentre si cimenta con “tee”, “green” e “match play”, memorabilia, ma anche cartelloni pubblicitari, dipinti e sculture che richiamano echi di una moda d’altri tempi. È in mostra la testimonianza dell’evoluzione dello sport ma anche il fedele racconto del cambiamento dei costumi della società nel corso degli anni fino al secondo conflitto mondiale, nonché la celebrazione del territorio lariano che da sempre ha un legame tutto speciale con il golf. Rapporto che ha radici lontane.
Infatti dalla fine dell’Ottocento in poi Menaggio, Tremezzo e Bellagio sono sempre state mete esclusive del turismo d’élite anglosassone che faceva dello sport uno dei propri passatempi preferiti. Testimonianza eccellente è il Menaggio e Cadenabbia Golf Club, il secondo golf più antico d’Italia. Nato il 10 gennaio del 1907 dalla passione di quattro gentiluomini inglesi – capeggiati dal banchiere Henry John Mylius – per coniugare il profondo amore per territorio e green. Come poi dimenticare il Circolo Villa d’Este sul cui albo d’oro spiccano firme di reali e aristocratici o il Golf Club di Dervio esistito per pochissimi anni e poi svanito?
La mostra non vuole essere solo ricordo di quello che è stato ma anche mezzo per scoprire attraverso le storie del golf il territorio, un viaggio sorprendente e inusuale per promuovere il Lario e la sua storia che da Como a Lecco conta oggi ben 7 campi da golf.
Come precisa infatti Serena Bertolucci, direttrice di Villa Carlotta “Si tratta di una mostra che intende spiegare le ragioni di un legame intenso, come quello tra il lago e il golf, profondo e pieno di suggestioni. Un ponte tra passato e futuro, tra cultura e storia, tra costume e moda”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here