Home Cronaca Droga su treno internazionale, la Finanza arresta spagnolo con più di tre...

Droga su treno internazionale, la Finanza arresta spagnolo con più di tre chili di cocaina

44
0

Como – La Guardia di Finanza ha sequestrato oltre tre chili di cocaina rinvenuta in una valigia di un passeggero spadrogagnolo a bordo del treno Zurigo-Milano. I  Finanzieri in servizio presso la stazione internazionale di Chiasso, in collaborazione con i funzionari doganali, hanno intercettato 3,080 chili di cocaina purissima in possesso di un cittadino spagnolo che si trovava a bordo di un treno Eurocity proveniente da Zurigo e diretto a Milano.
I militari durante i normali controlli volti a contrastare il traffico illecito di sostanze stupefacenti a bordo dei treni che transitano dall’Italia verso la Svizzera e viceversa, sottoponevano a controllo doganale un passeggero cinquantaduenne di cittadinanza spagnola. L’uomo alla domanda di rito formulata dai Finanzieri volta ad accogliere la dichiarazione circa il possesso di valuta o merci, rispondeva di trasportare, oltre ai propri
effetti personali anche qualche chilogrammo di caffè.
I militari decidevano comunque di approfondire il controllo, e l’ulteriore attività permetteva di rinvenire all’interno del bagaglio al seguito del cittadino spagnolo, abilmente occultati in un sacchetto di stoffa pieno effettivamente di caffè sfuso, 4 panetti di cellophane contenenti complessivamente 3.080 chili di cocaina.
E’ usuale per i corrieri di sostanze stupefacenti utilizzare il caffè per sviare l’olfatto dei cani antidroga.
Lo stupefacente, una volta ridotto in dosi, avrebbe potuto fruttare sul mercato dello spaccio da 500mila a 1 milione di euro.
L’uomo è stato arrestato per traffico internazionale di stupefacenti e condotto presso il carcere del Bassone a disposizione dell’autorità giudiziaria.
La droga, due telefoni cellulari, e 2 carte di credito trovati in suo possesso, sono stati sottoposti a sequestro. Le indagini volte ad individuare eventuali complici dell’arrestato sono tuttora in corso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here